Villa M G

Posted in in primo piano, Ville nel parco

Villa M G

Progetto: Casa M G

Realizzazione: 2014-2016

Luogo: Reggio Emilia

Committente: privato

L’area in oggetto è collocata a sud-est del centro cittadino a circa 2 km dal centro storico, un’area denominata “acque chiare” per la presenza di fonti d’acqua naturale alcune delle quali presenti nell’ambito nord del Ta-19.

Il lotto in oggetto di forma trapezoidale, è posto nell’ambito nord del piano urbanistico, e si affaccia su via Carretti, da cui avviene sia l’accesso carrabile che quello pedonale.

Il progetto è stato concepito per rispondere alle esigenze abitative di due famiglie con il primo grado di parentela, che necessitano di spazi, luoghi di vita, personalizzati ed esclusivi, condividendo al contempo gli spazi di servizio e i locali tecnologici .

L’edificio si presenta come un unico organismo architettonico che risulta organizzato al suo interno in due alloggi distinti, ma che esternamente viene letto nel suo insieme come un’unica villa.

Le soluzioni stilistiche e tecnologiche sono avanzate, i futuri proprietari vivranno in una casa, concepita come un sistema ben organizzato di spazi, volumi vetrati, sistemi tecnologici di alta definizione; l’architettura, una volta entrati in casa  si trasforma in comfort abitativo e risparmio energetico.

Il linguaggio architettonico si legge attraverso forme geometriche primarie che dialogano fra di loro, volumi puri che emergono o si arretrano dal prospetto per creare un ritmo di vuoti e di pieni che vanno a scomporre l’organismo architettonico. Questo gioco di vuoti e di pieni genera delle logge, degli spazi coperti, dei giardini esclusivi che fanno compenetrare la luce all’interno dell’edificio, regolando l’irraggiamento solare, proteggendo le aperture dalle precipitazioni meteoriche e permettendo di avere costantemente una continuità tra gli spazi interni e quelli esterni.

La copertura, piana, è composta da molteplici falde a quote differenti che creano movimenti e giochi di volumi. A nord, dove si trova l’accesso pedonale e carrabile i volumi si chiudono su sé stessi andando a definire degli spazi protetti e riservati; a sud, invece, l’edificio si apre mediante grandi superfici vetrate, schermate da frangisole, verso il grande parco.

Esternamente l’edificio si presenterà in parte intonacato e pitturato e in parte con rivestimento in gres o materiale lapideo; le finiture saranno realizzate in pannelli in alluminio/acciaio preverniciato, le coperture saranno in pannelli metallici.

Le grosse aperture finestrate saranno internamente a scorrere, mentre per gli infissi esterni saranno costituiti da sistemi a lamelle orizzontali frangisole motorizzati in alluminio.

 

 

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>